“Ho finito le canzoni” è il nuovo brano della cantautrice e chitarrista pugliese Cristiana Verardo

Ho finito le canzoni” è il nuovo brano della cantautrice e chitarrista pugliese Cristiana Verardo, nei digital store e in rotazione radiofonica da martedì 29 novembre 2022

Preordina/Ascolta il brano sui digital store: https://bfan.link/ho-finito-le-canzoni

«“Ho finito le canzoni” è il racconto di quando ci si accorge che un rapporto si è rotto, consumato, e si prova ad accelerare verso un cambiamento radicale – racconta Cristiana. Ma è questione di secondi, la trappola della nostalgia ti afferra le caviglie e a quel punto non ti resta che arrenderti seguendo con la mente i fotogrammi della tua storia che sembra riviverti tra le mani. Li riguardi tutti, fino ai titoli di coda, quando di solito, ancora al buio, gli altri vanno via. Rimani lì, perché́ quel film ti è piaciuto troppo e il nero che spazza via le scene è un trauma insopportabile. Rimani li perché́ in fondo non è così sbagliata la nostalgia: è l’unica prova che abbiamo per dimostrare di aver vissuto per davvero».

Ho finito le canzoni, prodotta da Filippo Bubbico, è stata scritta con Carolina Bubbico e Daniele Vitali, così come alcuni dei brani dell’ultimo album della cantautrice salentina, Maledetti ritornelli, uscito nel 2021.

Una ballad acustica, dove le chitarre risuonano insieme a basso e batteria, in un sound che unisce canzone d’autore al pop, mentre la voce di Cristiana racconta della sofferenza che provoca la fine di un amore, in bilico tra resa e riscatto.

Ho finito le canzoni, che guaio.

Cristiana Verardo sarà in concerto a Roma domenica 4 dicembre nell’ambito della rassegna ‘Musica fuori binario’, in programma a Fortezza Est.

BIOGRAFIA CRISTIANA VERARDO

Cristiana Verardo, vincitrice del Premio Bianca d’Aponte 2019, è una cantautrice e chitarrista salentina classe 1990. Nel 2022 parte per il primo tour internazionale in Spagna e Albania, è finalista a 1MNext (Primo Maggio Roma) e pubblica insieme a Carolina Bubbico “Terronda” con la straordinaria partecipazione di Tosca.

Le scelte stilistiche e compositive di Cristiana Verardo si inseriscono nel percorso della musica italiana d’autore. Dalle sue produzioni emerge la sensibilità verso tematiche sociali e un punto di vista tenace sulla realtà, in lotta contro la perdurante disparità di genere e contro ogni forma di prevaricazione. Nel progetto grafico dell’album Maledetti Ritornelli è rappresentata la sagoma di un assorbente, un gesto di protesta verso la “tampon tax”; “Non potevo saperlo” – brano con cui vince il Premio d’ Aponte, è un’invettiva anti-mafia di una figlia contro il padre. Le sue canzoni sono un “megafono” per vite semplici eppure uniche e raccontano di un tempo vissuto sul filo dei sentimenti tra le memorie di amori passati che tornano a farsi sentire, i tormenti, le emozioni del presente e l’imprevedibilità del futuro.

Esordisce nel 2017 con il lavoro discografico La mia voce (Workin’ Label / Ird), nel 2021 pubblica il suo secondo album Maledetti ritornelli (G-ro dischi/ Believe) anticipato dall’omonimo documentario “Maledetti ritornelli – behind the song” prodotto da Teresa Film con il sostegno di Puglia Sounds Producers 2020/2021 per la regia di Giuseppe Pezzulla, che racconta la genesi di “Maledetti ritornelli” canzone composta “on the road” con il cantautore napoletano Gnut.

Nel 2022 è componente della resident band (diretta da Carmine Tundo) di Tonica, il nuovo programma musicale di Andrea Delogu su Rai 2 e insieme a La Municipàl partecipa al programma “Meraviglioso Modugno su Rai 1”.

È stata ospite di trasmissioni televisive e radiofoniche sui canali Rai quali “Stereonotte”, “In viva voce” e Rai News 24. Nel 2021 la sua intervista nel libro “Donne e Folk” di Chiara Ferrari edito per Interno4Edizioni.